lunedì 13 luglio 2009

Mattia è a casa con la faringite: lo scorso giovedì un episodio con febbre che è durata solo un giorno ma ieri pomeriggio una ricaduta, così oggi dal pediatra la diagnosi. Accidenti: proprio ora che arriva il bel tempo :-(
Speriamo che passi presto.
Quealche notte fa alle 4 ha deciso di fare uno scherzetto a mamma e papà e
tutto bello sveglio è entrato in camera e ci ha fatto "PUM" sul letto
e poi ha iniziato a chiacchierare e non voleva rimettersi a dormire
(mi diceva "pallo piano mamma").......
Alle 6 e mezza lui era tutto pimpante e pronto per la nuova giornata e
noi....... NO.

Parla, parla, parla..... anche se non proprio in maniera ortodossa :-)

peco peco, mie bame chi e a più bella del eame? Ma Biancaneve naturalmente!

voio succo con la pipa che ha pompeato mamma….. e basta!!
E’ diventato una costante questo "e basta" nelle sue richieste: che si tratti di “aga e scioppo” o di
“caamella” o di “totto” o “pugna”. Una formula magica che dovrebbe far si che mamma o papà o la persona cui si rivolge non possa fare a meno di soddisfare il suo desiderio……

“ti voio tanto bene”: quando se ne esce improvvisamente con queste paroline rivolte a me o a papà e seguite da un abbraccio ci fa sciogliere....

Ah, è da sabato che è ufficialmente “senza pannolino”, anche se le prove durano da un mesetto. Un altro passo verso l'indipendenza!!!

Come nota negativa c'è che non riusciamo a fargli abbandonare il "dito in bocca" :-(((
E dire che una volta non voleva neppure il ciuccio....
Abbiamo provato un po' di tutto, ma non ha funzionato niente: ci ricasca sempre... Avete consigli?

mercoledì 1 luglio 2009

Quest’ultimo mese la tua “vita sociale” direi che è stata parecchio intensa.
Un paio di compleanni a casa di Stefano, Barbara e i due festeggiati Francesco e Alessandro, dove, dopo la solita timidezza iniziale, hai giocato tutto il giocabile…. e anche cantato “sul cappello……”

L’esperienza di “guida” con lo zio Titta sul suo trattorino tagliaerba: esaltante!!

La bellissima gita in treno alla piscina di Bohinjska Bistrica insieme a Giacomo e con i suoi. Per te era la prima volta in piscina e ti è piaciuta proprio tanto. Hai sguazzato prima in quella dei bambini e poi insieme a mamma e papà dove non toccavi più. Paura: zero! Con i braccioli, alla fine, stavi a galla anche da solo! Una bellissima esperienza da ripetere. Durante il viaggio in treno, commentavi ogni cosa che attirava la tua attenzione e ne facevi partecipe TUTTO il vagone….
Al ritorno sei crollato “finalmente” in treno e non ti sei svegliato più fino all’indomani…

 
Posted by Picasa


 
Posted by Picasa


La gita con il “nido” alla fattoria di Samatorza in corriera: c’era papà tra gli accompagnatori e mi ha raccontato la tua esuberanza ed eccitazione a condividere con lui quell’avventura.

 
Posted by Picasa


Le uscite insieme a me in autobùs (come dici tu). Hai imparato quando ci si deve fermare e ripartire ai semafori(), che non tutti gli autobus portano a casa, che quello che prendiamo noi passa sotto ad una galleria, che quando si vuole scendere bisogna schiacciare il pulsante della fermata, che c’è una signorina(amica di Roberto) che dice il nome della fermata successiva e… tante altre cose…..
Se fosse per te, vorresti andare ogni giorno a farci un giretto….

La gita a Torino per la festa di enzob. E’ stato bellissimo essere ospitati da Sara Luigi e Leonardo e passare del tempo insieme. Il viaggio in auto è andato benone, non hai fatto una piega. Hai giocato tanto con Leonardo e Sara ti ha fatto tanto ridere….. Abbiamo anche visitato una fattoria dove il gelato era buuuuuonissimo e, oltre a quelle vere, c’erano due mucche che tu non volevi credere fossero finte!!
La festa è stata molto affollata, colorata ed emozionante: peccato solo che siamo così lontani e non ci si riesca a vedere più spesso. E’ una gioia ritrovare la nostra “famiglia viet” e vedere come cambia e cresce….
Al ritorno siamo anche riusciti a fermarci all’IKEA a Padova dove finalmente abbiamo comperato le sedie per la cucina e tu ti sei sgranchito un po’ correndo in giro…... :-)

 
Posted by Picasa


Poi c’è stato il pranzo di fine anno con i genitori al nido ….

 
Posted by Picasa



C’è stato anche un regalo imprevisto, ma che non ci siamo potuti trattenere dal farti: la bicicletta rossa!!!
L’abbiamo vista in un magazzino, dove ci eravamo fermati per prenderti il casco (visto che papà ha iniziato quando il tempo lo permette a portarti a fare un giretto con la sua di bicicletta) e tu ci sei salito subito sopra iniziando a pedalare e allora…….
Io e te, siamo stati un pomeriggio a passeggio per Udine ed è stato proprio bello! Sotto i portici tenendoti per la manina: una lunga passeggiata conclusa con un gelato :-) e siamo stati anche a trovare Annalisa che non vedevo da troppo tempo nel suo negozio.

 
Posted by Picasa


 
Posted by Picasa


… e poi i fine settimana ad Osoppo, le passeggiate solo con papà, i giochi con Giulia….. insomma, ce ne sono state di cose.

 
Posted by Picasa

sabato 23 maggio 2009

venerdì 22 maggio 2009

Con Leo in un pomeriggio assolato.....

 

 

 

 

... e si vede dalle guance!
 

 

 



 

 

mercoledì 20 maggio 2009

E' arrivato proprio il momento di rioccuparmi di queste pagine.
Dall'ultima volta che l'ho fatto abbiamo festeggiato con emozione il secondo anniversario da quando ci siamo incontrati e ti abbiamo abbracciato per la prima volta.
Due anni che sono volati e di cui ci rendiamo conto solo riguardando le vecchie foto...... che ora guardi interessato insieme a noi e in cui hai imparato a riconoscerti.
Per festeggiare questa data la nostra "famiglia Viet" allargata si è incontrata sul lago di Como, ma purtroppo noi non abbiamo potuto essere della compagnia.

Prima di raccontare del nostro ometto una buona nuova notizia: la comunità vietnamita di Trieste si allarga con una nuova bimba. Speriamo che Nicole e Alessio possano abbracciare prima possibile la loro Lien Thi Thu.

L'ultimo mesetto è stato difficile, siamo stati insieme solo durante i fine settimana perchè la mia di mamma ha dovuto affrontare un intervento chirurgico e io sono stata vicina a lei, a mio papà e a mia sorella che avevano bisogno di me.
Ogni volta che ti vedevo scoprivo in te cose nuove... Ci sentivamo ogni giorno al telefono e mi chiedevi sempre di nonna, di nonno, di zia uciana e mi raccontavi a modo tuo qualche cosa.
Oramai con te si fanno i discorsi: rispondi e domandi e ci sommergi con i tuoi " Ma pecchè??".
Qualche siparietto:

In "autobùs" con l'accento sulla u sei stato oramai più volte con la nonna: hai imparato a suo dire che con il semaforo verde si va avanti e con il rosso ci si ferma e naturalmente impartisci istruzioni dalla tua postazione all'autista.

Con il papà sei stato un pomeriggio a Sistiana e rivolgendoti verso il signore che camminava vicino a voi in costume da bagno hai detto "tutto nudo papà!!" Il signore ha tenuto a precisare che non era proprio così.....
Una volta in spiaggia hai commentato sul fatto che parecchie signorine presenti "domme papa": ora però hai capito che "no domme" ma prendono il sole....

 
Posted by Picasa


Hai visto "bacche piccole e aaaaandi" e pare ti piaccia proprio tanto tanto imitare i pescatori con le loro "lenze", tanto che ogni stecco per te diventa una canna da pesca da usare sul momento.

A volte ti scopriamo a cantare, con un repertorio va da alcune canzoncine che hai sentito in asilo e che noi neanche conosciamo a canti di alpini che ti ha insegnato papà. Ti ho anche beccato l'altro giorno che avevi aperto la scatola della fisarmonica del nonno e cantavi tutta la scala musicale schiacciando i vari tasti...

La passione per moto, automobili, trattori, treni: insomma ogni mezzo di locomozione a motore è sempre immutata. Sei proprio un maschiaccio in questo!

Luciana per scrivere al PC usa una sintesi vocale che si chiama Roberto. Ogni parola che lei scrive viene ripetuta e poi a richiesta tutto il testo. Aveva scitto la parola no e dunque Roberto la ripete. Tu chiedi "Ma pecchè Beto dice NO?" e Massimo ti racconta una storiella su Roberto che sta nella scatola e dice NO a Mattia quando fa i capricci.
Ti sei preso una bella paura di "Beto nella atola" tanto da voler cambiare posto a tavola per stargli più lontano possibile"

Domenica scorsa abbiamo passato un pomeriggio sul fiume Palar io te e papà a tirar sassi e pescare con la lenza e l'immaginazione. Ti guardavo, mi beavo di quel momento semplice e bellissimo e mi sentivo felice.

 
 
Posted by Picasa

domenica 10 maggio 2009

giovedì 26 febbraio 2009

pomeriggio a spasso

Ieri pomeriggio, pur con una giornata non proprio piena di sole abbiamo fatto i girovaghi, così dopo l'asilo invece di tornarcene a casa siamo andati a far "spese".
Andare per supermercati con te è un'esperienza che man mano sta diventando più faticosa: non è più il tempo in cui te ne stavi buonino buonino nel seggiolino del carrello guardandoti intorno o al più giocherellavi con la catenella dello stesso.....
Non posso lasciarti troppo vicino agli scaffali perchè cerchi di tirar giù tutto per ficcarlo nel carrello, ma neanche troppo lontano perchè allora basta un attimo di distrazione e ti ritrovo che cerchi di uscire. Più di qualche volta ricevo gli sguardi di disapprovazione di altri acquirenti che vedono i tuoi contorcimenti e i tuoi tentativi di fuga.....
L'alternativa è ficcarti proprio dentro il carrello, ma allora poi non ci posso ficcare dentro la roba o perlomeno non tutta, perchè altrimenti non fa proprio una bella fine; oppure evitare proprio il carrello e provare a coinvolgerti facendoti spingere il cestino-trolley ma allora si ride proprio..... io che ti rincorro lungo i corridoi inseguendoti e intanto cerco di fare anche la spesa...

Dopo la "pesa" (come dici tu) ci siamo incontrati con Leo e Flavia in Piazza Unità. Era tanto che non ci vedevamo e che non ti portavo in Piazza. Ieri eri affascinato dalle grandi bandiere appese alle finestre del municipio e dal grande orologio.
Volevi prenderle e hai anche provato a fare qualche salto, ma......
Hai rincorso i piccioni e li hai fatti scappare e poi hai corso in lungo e in largo spavaldo e indipendente, costringendomi a mettere in moto le gambe per raggiungerti... e la piazza è grande eh!!!!
Con Leo hai fatto le bolle di sapone, ti sei arrampicato sulle panchine e avete riso tanto.....