lunedì 30 aprile 2007

Risata


Siamo riusciti a catturare uno dei finora rari momenti in cui Tuan ride!

domenica 29 aprile 2007

Una giornata piovosa

Oggi piove ad Hanoi, quindi ci tocca rimanere in albergo. Ne aprofitto per raccontarvi un po' di cose....
Ieri sera spaghettata in albergo: ci siamo fatti imprestare la cucina e abbiamo cucinato per 8 pastasciutta!!
E' da venerdi' pomeriggio che non mi muovo da qui, salvo piccole sortite intorno e devo dire che sto cominciando un poco a soffocare.
Ieri come vi avevo anticipato dovevamo andare al parco della letteratura, ma 5 minuti dopo partiti abbiamo avuto un piccolo incidente.

Massimo attraversando la strada (con il verde) e' stato investito di striscio da un motorino. Tanta paura e una botta alla gamba, ma oggi si sta risolvendo tutto per il meglio. Non preoccupatevi. Siamo rientrati subito in albergo e il pomeriggio l'abbiamo passato buonini buonini a leccarci le ferite. Tuan per fortuna non si e' accorto di nulla. Insomma e' andato tutto bene.
Il motorino naturalmente non si e' fermato, ma di contro si e' formato un capannello di locali che ci hanno prestato soccorso con cerotti e tovagliolini di carta :-)

L'unica particolarita' che ho visto ieri e' stato un funerale che ho incrociato andando a prendere qualche dolcetto per Massimo che mi aspettava in camera.
Per le foto di Tuan con me, Beatrice, ti tocca aspettare che Massimo si dia un poco da fare :-) per ora ne metto una che mi ha fatto il giorno che eravamo in orfanatrofio.






















sabato 28 aprile 2007

contrattempo

Un abbraccio da Hanoi a bisnonna, nonni, zii, cuginetti, amici vecchi e nuovi.
Finalmente ci si ritrova. La prima notizia e' che non si ritorna in Italia l'8 maggio, ma presumibilmente il 17 alle 14.15 a Venezia.
Purtroppo la data della cerimonia e' slittata, perche' qui e' settimana di feste e quindi.......
Pazienza, cerchiamo di prenderla con filosofia, anche se l'idea di fermarci ancora 20 giorni al momento non ci entusiasma proprio.
Vivere in albergo non e' proprio il massimo. La nostra stanza e' un mezzo accampamento: lo spazio e' quello che e'. Di giorno andiamo a fare giretti nei paraggi, ma la citta' e' veramente caotica.... e io che mi lamentavo di Trieste.
Non ho mai lavato tanto a mano come da quando sono qui! La lavanderia ci hanno consigliato di non usarla e quindi si va di lavaggi a mano e poi su al sesto piano a stendere sulla terrazza.
Comunque va tutto bene.
Tuan sta facendo dei progressi: ha imparato a tenere la testa diritta e interagisce sempre di piu' con noi.
Oggi per la prima volta non ha strillato come un ossesso per il bagnetto.
In realta' come immaginava Luciana ha un vocino davvero tenero quando fa i suoi gorgheggi, ma quando si arrabbia si fa sentire proprio per bene.
Mercoledi' e' arrivato un altro gruppo di coppie e cosi' ora siamo in 8 famiglie! Quando ci si ritrova insieme nell'ingresso sembra un asilo!
Ora usciamo per una passeggiata con Tuan. Abbiamo deciso di andare al Parco della letteratura.
Alla prossima vi metto un po' di foto.
Bacioni :-))

martedì 24 aprile 2007

eccomi

Grazie a tutti di cuore :-)
Dopo aver messo a letto i due maschi di famiglia, finalmente riesco a scrivere due righe .
Non so se si era capito ma questa mattina era Massimo che scriveva.
E' passato il primo giorno insieme.... ed e' stato un bellissimo giorno pieno di mille cose.
Le emozioni sono veramente tante: ogni cosa e' nuova per noi e per lui. E' un bambino bravissimo, come del resto lo sono gli altri 4 che siamo andati a prendere ieri tutti insieme agli orfanatrofi. Prima siamo stati a Tanh Bah, dove ci aspettava uno dei cuccioli e poi a Viet Tri dove stavano gli altri 4. Siamo partiti alle 11 di mattina e rientrati verso le sette e mezzo di sera.
I bimbi si sono fatti quasi 4 ore di pulmino su strade traballanti piene in ordine di numerosita' di motorini, biciclette, auto e mucche. Si' al ritorno si vede che molte mucche rientravano nella stalla e quindi ogni tanto ce ne era qualcuna o un branco intero che ci attraversava la strada. Nessuno ha pianto: qualcuno ha dormito quasi tutto il tempo (vedi Minh Tuan) e qualcuno si guadava attorno con occhi spalancati. Il caldo e l'umidita' erano veramente tremendi e noi e i bimbi allegramente in acqua.
L'incontro con i bimbi in orfanatrofio e' stato davvero intenso: ne abbiamo visto davvero molti e abbiamo cercato di distribuire carezze a tutti.
Le balie sono davvero amorevoli con i bambini: Tuan ci aspettava sulla porta in braccio ad una di loro, ma prima di lui abbiamo visto stesi sul filo i suoi pantaloncini della foto, insieme ai pannolini da noi usa e getta e che loro invece lavano e usano in combinazione ai ciripa'.
Prima di partire se lo sono coccolato proprio per bene: due in particolare mi hanno spiegato come potevano che erano state loro ad occuparsi di lui e mi hanno raccomandato di coprirlo bene con il cappellino e la copertina.
Non c'e stato veramente molto da dire, anche perche' ci si capiva solo a intuito: ci hanno chiesto il cambio e il biberon e ce l'hanno riempito con la dose giusta per lui.
Ed era gia' ora di ripartire.
Simona, tra i tanti bimbi che ho visti ho cercato Thi Hong, ma non sono riuscita a riconoscerla. Non preoccuparti pero': stavano tutti bene e mi ha dato veramente la sensazione che fossero benvoluti :-)
........
Oggi abbiamo fatto le foto, siamo stati all'ospedale francese per una visita e cosi' abbiamo saputo che pesa 5 Kg ed e' lungo 60 cm. Sta bene: non ha ne' tosse ne' catarro e ha la pelle molto delicata e con solo qualche punturina di zanzara, su una manina e su una gambetta. Ne' arrossamenti, ne' bestioline indesiderate. Questi bimbi sono davvero forti!
Questa mattina, durante una strenua trattativa che Massimo ha intrapreso per l'acquisto di un paio di sandali, io sono stata intrattenuto da una serie di donne vietnamite, che si sono coccolate Tuan. E' una bellezza vedere come risponde con dei sorrisi alle cantilene nella lingua, che lo ha accompagnato fino ad oggi, e io piano piano cerco di imparare qualcosa da loro e qualcosa da lui.
Accade spesso di incontrare i sorrisi o i commenti benevoli della gente di qui, o anche le raccomandazioni sui bimbi: ti mostrano che ha una punturina, o che ha le gambine scoperte.... insomma sono curiosi e impiccioni, ma benevoli: e' il loro modo di essere.
...
La cerimonia non sappiamo ancora quando sara': forse giovedi', ma niente di sicuro e quel giorno altro viaggetto tra mucche e biciclette!!!!
.....
Ora metto qualche foto e vi saluto proprio: e' ora che vada a raggiungere i due maschioni :-)
Un bacio a tutti e buonanotte da Hanoi: per questa sera direi che siamo cotti!!!
PS: mi dimenticavo - abbiamo preso una carta telefonica vietnamita e dunque non riceviamo piu' messaggi o telefonate su quella italiana.
Ora naturalmente non mi ricordo il numero, ma ve lo faccio avere. Comunque, quando posso mi collego a internet.


















Eccolo!


Ecco Minh Tuan dopo la prima notte passata con noi.
Sta bene, ha mangiato, ha fatto la cacca, il bagnetto (che ci voleva proprio...), ha dormito...
Ora andiamo a fargli le foto per il passaporto.

A presto per altri dettagli!

I coniugi Massimo e Marcella (che siamo noi medesimo di persona).

In data odierna.

lunedì 23 aprile 2007

qualche foto













Ora scappo perche' tra circa un`ora si parte e devo ancora prepararmi.
Questa notte non e' che abbia dormito proprio un granche'! Ieri c'e' stata una massima di 41 gradi e oggi ne sono previsti altrettanti: si boccheggia.

Baci a tutti

ma man

domenica 22 aprile 2007

e` per domani

Pochi pensieri sintetici sui due giorni appena trascorsi.....
siamo tornati da Halong bay questo pomeriggio verso le 5.
E' stata una gita densa di immagini da ricordare. L'ambientazione della baia e` quella di un film di pirati. Le barche all`orizzonte che si confondono nel grigiore della luce, che purtroppo e' stata l'unica nota un poco stonata. I paesaggi della baia e delle circa 4000 isole che si stagliano nella baia sono veramente suggestivi.
Appena ho un poco di tempo metto le foto.
Lungo la strada per arrivarci, circa 160km., campi di riso, orti, cittadine, orti e tante biciclette.
La campagna e' coltivata a mano con l'aiuto dei buoi, almeno per quanto abbiamo potuto vedere noi. Non abbiamo incontrato nessun trattore, ma molte contadine e contadini chini sulle risaie con il tipico cappello a cono.
Le case sono tutte abbastanza assurde: con una facciata stretta stretta e alte diversi piani: danno quindi l'impressione di non molta stabilita'.
I vietnamiti sono molto operosi e ingegnosi e si cimentano in attivita' che a noi paiono davvero pittoresche . Ieri sera davanti alla strada davanti all'albergo e' passato un tipo con una bilancia tipo quelle che si trovano dal medico e una vecchina che li vicino ha il suo banchetto in cui vende le verdure l'ha chiamato per usufruire della pesata! :-)
...............
Dopo una ricerca tra i negozietti del centro di un paio di sandali per Massimo, abbiamo ricevuto LA TELEFONATA!!!
Domani alle 11 abbiamo appuntamento con Francesco e Hang per partire verso Viet Tri.
Andremo a prendere i bambini e torneremo ad Hanoi.
Voi ancora dormirete a quell'ora, ma qui saremo gia' in azione!!! Per arrivarci impiegheremo circa 3 ore.
La cerimonia non si terra' domani, ma verso la fine della settimana (non sappiamo ancora quando) e quindi quel giorno dovremo tornare a Phu Tho che e' la provincia.
Ora vi salutiamo e andiamo a mangiare qualcosina prima di buttarci a letto. Fa veramente caldo e la stanchezza si fa sentire.
Alla prossima..... in tre :-)))

Non vi ringraziamo ogni volta, ma naturalmente consideratelo come implicito: leggiamo tutti i messaggi che ci fanno sentire anche cosii' lontano il vostro affetto.
Un abbraccio forte forte a tutti.

venerdì 20 aprile 2007

cerniere


 
c'e` tutta una strada piena di negozietti di merceria: questo vende solo cerniere...

Per oggi buona notte :-)

per la strada


  
ci siamo fatti convincere (piu' Massimo dalla signorina che vedete alla sua sinistra)
PS: l'ananas era veramente molto buono

pesce fresco al mercato

il pesce era ancora boccheggiante mentre lo tranciava

nastri adesivi

caldo umido

sono le 15.39 e sto scrivendo dalla postazione sulla strada all'ingresso dell'albergo.
Oggi ho preso in braccio Federico. E' un bel bimbo pacioccone e con due occhi seri seri. Qui ci sono 2 bimbe e 2 bimbi.
Ieri e' partita una coppia con un altro bimbo che ci ha lasciato in eredita' la vaschetta per il bagnetto.
Ieri sera abbiamo cenato italiano(benone): ad Hanoi ci hanno spiegato che ci sono non piu' di una cinquantina di italiani e ieri ne abbiamo conosciuti gia'una decina. A me pero' sembrano troppo pochi per una citta' di circa 4 milioni.
L'umidita' si fa sentire: il cielo e` biancastro con qualche sprazzo di sole.
Abbiamo comperato il passeggino (ben 15 dollari!!!)
E' un'altra cosa rispetto a quelli che si trovano da noi, ma per usare qui va benone.
Oggi abbiamo mangiato vietnamita in un ristorante francese vicino alla cattedrale (7 dollari a coppia)

Questa mattina abbiamo parlato nuovamente con il referente che ci ha assicurato che prima di lunedi' non sapremo nulla e ci ha consigliato di prendercela comoda. Cosi' domani e domenica ci regaliamo la gita a Halong Bay (http://en.wikipedia.org/wiki/Ha_Long_Bay o http://halong.org.vn/).
Partiremo domattina e rientreremo ad Hanoi domenica in serata.
Ci hanno detto che e' una gita molto bella e che ci consentira' di vedere un po' di paesaggi vietnamiti, oltre alla baia e all'isola di Cat Ba dove alloggeremo.

Ora usciamo nuovamente per cercare la bambola per Giovannina: vedi che non ce ne dimentichiamo mamma..... :-)


Alla prossima....

giovedì 19 aprile 2007

il traffico di Hanoi







un esempio del traffico ad Hanoi quando e` tranquillo

All'arrivo ad Hanoi


  
prima di salire in taxi all'aeroporto


Goooood morning Viet Nam

In realta' qui sono le 17.10 del pomeriggio, ma mi piaceva salutarvi cosi' e questa mattina non ne ho avuto il tempo :-)
Allora, come prima cosa abbiamo saputo che fino alla prossima settimana non andremo dai bimbi. Ci hanno comunque rassicurato: stanno tutti bene.
In questi giorni dunque faremo i turisti. Puo' essere che sabato e domenica andremo alla baia di Halong.
Ieri sera abbiamo conosciuto Francesco e Hang, i referenti dell'ente. Siamo stati tutti insieme a cenare in un ristorante vietnamita (mangiato benone con 10 euro in due) e oggi Francesco ci ha portato in giro per Hanoi a comprere il necessario per i bimbi (latte in polvere e pannolini) e ci ha mostrato un po' di negozi e ristoranti.
Abbiamo anche visto il passeggino, ma non ce n'erano abbastanza per tutti, cosi' torneremo domani.
Siamo passati in un mercato tipico: colorato e odoroso, dove abbiamo visto i cani arrostiti in vendita : tremendi!!
Il traffico e' veramente incredibile, ma funziona tutto regolarmente e nessuno si arrabbia. E' tutto molto rumoroso e c'e' molto smog.
Un bacione a tutti e.... alla prossima

mercoledì 18 aprile 2007

siamo arrivati...

Il viaggio e' andato bene: orario perfetto.
Abbiamo incontrato le altre coppie a Parigi e abbiamo fatto insieme il tragitto dall'aeroporto all'albergo.
Qui tutti strombazzano: altro che Palermo.
Le strade sono affiancate da pali elettrici con una quantita' incredibile di fili elettrici.
Fa caldo: 30 gradi, ma i giorni scorsi ci hanno detto che era ancora piu' caldo.
In albergo abbiamo trovato 5 coppie con i bimbi :-)
Sono bellissimi!!!!!!!

Domani metto qualche foto

Alle 19.30 ora locale (adesso sono le 18.43) conosceremo il referente che spero ci raccontera' qualcosa di piu' sui prossimi giorni.
Un abbraccio cumulativo a tutti e grazie per le email e i messaggini :-)

Unico neo fino ad ora: in albergo manca l'acqua. Speriamo che arrivi presto.
Un abbraccio cumulativo a tutti e grazie per le email e i messaggini :-)

lunedì 16 aprile 2007

Siamo arrivati ai saluti

Venerdì abbiamo iniziato a salutare gli amici di percorso con un gelato sulle rive trascorrendo una serata che rimarrà ben presente nella nostra memoria e abbiamo continuato ad incontrare amici e parenti per tutto il fine settimana.
E' stato emozionante e ci siamo sentiti circondati di affetto.
Grazie a tutti di cuore.

Dunque martedì si parte!
Do qualche dettaglio:
andata:
AF1727 T 17APR VENEZIA PARIGI HK2 1510 1700
AF 174 T 17APR PARIGI HANOI HK2 1920 1500+1 AIRBUS A340-300
ritorno:
AF 173 T 07MAY HANOI PARIGI HK2 1945 0620+1
AF1126T 08MAY PARIGI VENEZIA HK2 0730 0910

L'albergo dove alloggeremo ad Hanoi sarà il Nam Hai Hotel www.namhailhotel.com.
Ci hanno spiegato che le cerimonie si tengono di giovedì e di martedì e che non si sà ancora la data della nostra, ma potrebbe essere o il 19 il 24. Non si sa nemmeno se andremo in orfanatrofio o se conosceremo Minh Tuan direttamente alla cerimonia, che si terrà nella casa del popolo della cittadina dove si trova l'orfanatrofio: a circa 3 ore di pulmino da Hanoi.
La cerimonia (che sia chiama "Giving and receiving", cioè del dare e del ricevere), altro non è che la formalizzazione dell'adozione presso la casa del popolo della provincia dove si trova il bambino.
Da quel momento il bambino è ufficialmente adottato e si attendono solo le carte necessarie per il ritorno.
In Vietnam esiste una legge che prevede la presenza dei genitori biologici o parenti vari (se esistenti e/o conosciuti) durante questa cerimonia. Il più delle volte però non accade, soprattutto nelle grandi città, perchè i bambini sono abbandonati alla nascita e dei genitori o dei parenti non si sa nulla.
PS: abbiamo visto la foto di Federico con Cristina!!! Dal sorriso sta andando tutto bene e .... chissà che non ci si incroci ad Hanoi.

giovedì 12 aprile 2007

Cristina e Marcello incontrano il loro bimbo

Finalmente ieri sera Cristina ci ha risposto confermandoci che oggi ci spedisce tutto via corriere.
Speriamo bene.....
Più di qualcuno mi chiede come va con i preparativi
Mah, in alto mare! Saremo pronti per martedì?
A volte, come mi ha detto Simona mi sembra che non serva nulla, a volte mi sembra serva tantissimo e che mi dimenticherò sicuramente qualcosa.
Oggi sono stata alle poste a cambiare i dollari che ci porteremo in contanti. Il resto carta di credito e bancomat.
Avremmo dovuto andare a Torino proprio oggi, ma ci siamo evitati le 12 ore di viaggio in treno, che a 5 giorni dalla partenza ci sembravano troppo stressanti: ci spediranno biglietti, visti, passaporti e il resto dei documenti via corriere. C'è un incontro con le 4 coppie che partiranno insieme a noi; io ne conosco una di persona e due via email. Le sentirò per telefono e mi farò raccontare le ultime direttive.
Proprio oggi a Phu Tho c'è la cerimonia per le coppie del gruppo che ci precede, tra cui Cristina e Marcello, e domenica scorsa sono rientrate quelle del primo gruppo.
L'emotività si fa sentire in questi giorni. Un po' come prima di un esame all'università. La paura di non essere sufficientemente preparati e che forse, se ci fosse stato ancora un po' di tempo.... A momenti sono triste, altri euforica, altri serena. Cerco di non farmi condizionare troppo da questa emotività e rassicurarmi di continuo. E' come una cantilena che mi ripeto di tanto in tanto: andrà tutto bene, andrà tutto bene.... e se non sarà proprio così, affronteremo una cosa alla volta, una cosa alla volta.
Devo decidere ancora cosa mettere in valigia, sia per noi che per lui. Decidere cosa manca ancora da acquistare. Fare il cambio di stagione, perchè in ogni caso porteremo cose estive (che a casa mia sono stipate, non avendo abbastanza spazio per tenere tutto negli armadi). Passare dal medico per farmi fare la lista dei medicinali da portare via. Tagliarmi i capelli (se riesco a trovare un po' di tempo....).
Domani è l'ultimo giorno di lavoro.
Questo sarà l'ultimo fine settimana prima di partire: il prossimo ad Osoppo ci sarà anche Minh Tuan.
Il tempo scorre e sempre meno ne manca per conoscerci. Cosa proverò quando accadrà? Ti riconoscerò? Piangerò? Riderò? Troverò in me e insieme a Massimo l'amore e l'equilibrio necessari per aiutarti a crescere? Saprò far fruttare al meglio quella meravigliosa opportunità che ci è stata data.
... e qui parte la cantilena ....

giovedì 5 aprile 2007

... e oggi compi 4 mesi

Ieri siamo stati dalla pediatra del distretto che ci ha dato qualche consiglio teso a rassicurarci.
Cristina non ci ha ancora risposto per l'incontro del 13 aprile :-(
Ieri sono partiti Cristina e Marcello....

lunedì 2 aprile 2007

meno 15

I giorni sono trascorsi così velocemente… l’agenzia viaggi ci ha contattato, i biglietti sono pronti e i visti in preparazione.

Abbiamo fatto qualche acquisto e la nonna sferruzza e cuce a pieno ritmo.

Mancano 15 giorni alla partenza: preparativi da fare ce ne sono ancora e cose da sapere anche.

Il 13 aprile dovremmo andare a Torino, ma speriamo di riuscire ad evitarlo. Vediamo cosa ci dice Cristina.

Ma freno: tiro un bel respiro e mi dico che c'è tempo. Una cosa alla volta e arriveremo pronti a quel giorno.... almeno spero

Oggi ho messo in piedi questo blog, con l’intenzione di tenermi in contatto, per quanto possibile, con l’Italia nelle settimane che verranno.

PS: venerdì sera regali dagli amici per Minh Tuan e festeggiamenti al gruppo ANFAA che ci ha accompagnato in questi ultimi anni

... oggi una buona notizia da Lucia e Michele :-)